Identità digitale, domicilio digitale e accesso ai servizi digitali: cosa cambia con il Decreto Legge n. 76/2020, il cosiddetto Decreto Semplificazioni?

Le recenti modifiche introdotte dal D.L. Semplificazioni vogliono rafforzare la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione migliorando la comunicazione tra cittadino e PA.

Il Codice dell’Amministrazione Digitale (d.lgs. 82/2005) continua ad innovarsi al fine di abbattere il Digital divide ed offrire servizi più rapidi ed efficienti a tutti i cittadini (privati). I principali obiettivi sono quelli di facilitare l’accesso ai servizi pubblici in rete, snellire gli adempimenti burocratici e favorire l’uso delle tecnologie digitali nella comunicazione con le Pubbliche Amministrazioni.

Domicilio digitale e punto di accesso telematico: le novità del DL Semplificazioni

In particolare, il Decreto Semplificazioni prevede una maggiore applicazione del domicilio digitale oltre che del punto di accesso telematico descritto all’articolo 64bis del CAD.

A proposito del punto di accesso telematico, si evidenzia la necessità di rendere fruibili i servizi online anche dai dispositivi mobili, ovvero utilizzando gli smartphone, già abbondantemente presenti nella nostra quotidianità. In ogni caso, gli enti pubblici dovranno garantire l’accessibilità ai servizi in modalità digitale ed avviare i cosiddetti progetti di trasformazione digitale entro il 28 febbraio 2021.

Al fine di accedere ai servizi online sarà necessario identificarsi mediante SPID o CIE (Carta di identità elettronica); uno dei vantaggi dell’Identità Digitale consiste nell’eliminazione dell’ingente flusso di dati generato dalle richieste dei documenti d’identità inoltrate a cittadini e imprese dalle PA.

In questo modo, si ottiene lo snellimento delle procedure abbattendo tempi e costi.

In sintesi, ci sarà un vero cambiamento della strategia di comunicazione delle Pubbliche Amministrazioni. In pochi gesti, i cittadini potranno interagire con gli uffici digitando istanze e quesiti sul proprio smartphone. In questo modo, i privati vengono finalmente riconosciuti come parte attiva nel sistema pubblico.

PIÙ DIGITALIZZAZIONE PER UNA MAGGIORE TRASPARENZA

Uno dei più grandi benefici apportati da queste innovazioni riguarda la trasparenza amministrativa.app-comuni-protezione-civile-news-allerte-meteo-turismo

Adottando condotte sempre più smart e digitali, gli adempimenti formali risulteranno più agevoli per le PA e più garantisti per i cittadini. In conformità al Decreto Trasparenza (d.lgs. 33/2013), così come modificato dal Decreto Madia, il diritto all’informazione diviene la regola generale che guida l’intero settore pubblico.

Per migliorare la comunicazione e l’informazione tra Ente e Cittadino, DigitalPA mette a disposizione App Comuni, che unifica la Comunicazione Istituzionale attraverso l’integrazione del Mobile con il Web, superando la frammentazione delle informazioni erogate ai cittadini, turisti e operatori economici.

Un’innovativa APP in grado di erogare e supportare la Comunicazione Istituzionale su ulteriori canali: (Web, Social Networks, Newsletter), in modo da raggiungere capillarmente la più ampia fascia di utenti possibile. Grazie alle recenti tecnologie applicate, sarà sufficiente inserire un’unica volta la comunicazione, la quale sarà pubblicata in automatico su portale, app, social e inviata tramite newsletter.

App Comuni è lo strumento ideale per pubblicare tutte le informazioni in tempo reale. Tramite una semplice App, scaricabile sul proprio smartphone, il cittadino potrà finalmente dialogare con l’amministrazione ricevendo news, avvisi e notifiche, e inviando segnalazioni in modo rapido e dettagliato.

RICHIEDI UNA DEMO SENZA IMPEGNO DI APP COMUNI

CERTIFICATA DA AGID | NESSUN COSTO DI LICENZA

app comuni-informacittadino-comunicazione-pubblica-amministrazione

 


WEBINAR COMUNICAZIONE: Rendere efficiente la comunicazione istituzionale per rafforzare il consenso

comunicazione-istituzionale-efficace-webinar-gratuitoL’assenza di canali diretti di comunicazione, facilmente raggiungibili crea distanza tra Ente e Amministrazione. Per questo, i nuovi canali ad integrazione del sito istituzionale stanno acquisendo un ruolo fondamentale nella comunicazione Ente/Cittadino.

Iscriviti gratuitamente al webinar del 28 Settembre per ricevere spunti e strumenti per gestire al meglio la comunicazione con l’utenza.

Gli obiettivi del webinar riguardano l’acquisizione delle tecniche per la gestione ottimizzata della comunicazione con il cittadino, la conoscenza delle normative vigenti e l’approfondimento degli strumenti da mettere in campo per rafforzare il consenso.

 

 

 


 

Approfondimenti

Accorciare la distanza tra Comune e Cittadini: la comunicazione all’epoca del “sempre connessi”

RUP in difficoltà con il nuovo Decreto Legge Semplificazioni

DL Semplificazioni: cosa cambia per gli appalti pubblici

 

 

 

 

iscriviti-newsletter-newsdigitalpa